Maggio 8, 2021 6:00 pm - 7:00 pm Via Enrico Caviglia, 5, 20139 Milano MI

Le storie di questo terzo spettacolo della trilogia del Sud Fantastico, indagano il grande mistero del maschile e del femminile, che sfumano l’uno nell’altro, si compenetrano e colmano oppure si sovrappongono e si soffocano a vicenda.  Due donne, due vite che corrono parallele sulle sponde gemelle del mare Adriatico: la terra di Puglia a quella di Albania. Due donne che affrontano lo sguardo degli altri, grande tema che solca tutta la trilogia, due donne interpretate da un uomo, due donne che prendono su di sé le conseguenze delle loro scelte. 

Sulla riva albanese della nostra storia incontriamo una burnescha, una vergine giurata, cioè una donna che, come si usava in alcune zone dell’Albania, passa attraverso un rituale che la rende agli occhi di tutti un uomo, vincolata al giuramento della sua verginità e ad indossare abiti maschili.
Sulla sponda pugliese ci sediamo ad ascoltare la storia di una giovane donna che non accetta per sé il marito scelto dalla sua famiglia, dando il via a una vicenda che diventa sogno e leggenda e che ancora oggi si racconta nelle masserie della zona del Brindisino. 

Di e con Gabriele Genovese
Regia di Elisabetta Carosio
Produzione Compagnia Lumen.
Progetti, arti, teatro.

www.compagnialumen.it

Ticket Type Price Cart
Come la roccia, l’acqua, la neve (Teatro) 15.00

Aggiungi al carrello