Sospiri, Un amore di contrabbando. (Teatro)

15.00

Categoria:

Descrizione

A quale velocità viaggia l’amore? A quale velocità viaggia una macchina di contrabbandieri?
Molto veloce… e forse l’amore è una merce di contrabbando, è qualcosa da nascondere, qualcosa di vietato, specialmente se si rivolge a creature impossibili e irreali o così lontane dall’ordinario da sembrarlo.  

Sullo sfondo della Brindisi del contrabbando di sigarette degli anni ’80, seguiamo le vicende di “Mimì tussi tussi”, che non è un contrabbandiere qualunque , ma quello che guida l’alfetta meglio di tutti, il prescelto per le fughe rocambolesche dalle volanti della polizia. Mimì è considerato un po’ matto; torna anche qui prepotente, il tema dello sguardo degli altri, che fa da guida per tutta la Trilogia del Sud Fantastico dell’autore e attore Gabriele Genovese, sempre diretto da Elisabetta Carosio. 

Tutto il tempo che Mimì non passa a guidare, lo passa sulla riva del mare, facendo aspettare sua madre per interminabili ore, attendendo il ritorno della sua amata sirena, conosciuta durante una grande tempesta, fino al giorno in cui tutto cambia. Carrellata di personaggi, a tratti esilarante, si alterna a momenti drammatici e onirici. Lo spettacolo è vincitore del premio “Primiceri 2019”.

Di e con Gabriele Genovese
Regia di Elisabetta Carosio
Produzione Compagnia Lumen.
Progetti, arti, teatro. 

www.compagnialumen.it