Left Alone Project Domenico Saccente

Left Alone Project Domenico Saccente

La connessione tra le musiche del Mediterraneo, il jazz afroamericano e le composizioni originali trovano luogo in una musica mai scontata.

Descrizione

Left Alone Project

La connessione tra le musiche del Mediterraneo, il jazz afroamericano e le composizioni originali trovano luogo in una musica mai scontata. La ricerca trasversale di materiale sia antico che contemporaneo e l’azione re-azione tipica della composizione istantanea, fanno da collante tra le musiche proposte.

Domenico Saccente

A otto anni intraprende gli studi di fisarmonica e pianoforte, che prosegue al Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari. Attualmente è iscritto al Conservatorio di Musica “E.R. Duni” . Ha partecipato a workshop e suonato con artisti di spicco del panorama nazionale e internazionale come Christian Burchard, Lothar Stahl, Jens Pollheide, Mik Quantius, Marcello Magliocchi, Marshall Allen, Lori Goldston, Greg Burk, Joao Pedro Viegas, Yedo Gibson, Vasco Trilla, Carlos Zingaro, Carlo Mascolo, Paulo Chagas, Nicola Guazzaloca, Stefano Luigi Mangia, Embryo, Silvia Corda, Adriano Orrù, Mia Zabelka, Adrian Northover, Jean Michel Van Shouwburg, Gianni Lenoci, Vittorino Curci, Guy Frank Pellerin, Dirar Kalash, Bruno Gusoni, Jean Deme e molti altri.

Dal 2005 entra a far parte del progetto Kerlox Dynamic Project, che si muove dalla world music all’improvvisazione radicale, utilizzando i linguaggi propri del paesaggio sonoro contemporaneo. Dal 2006 al 2008 ha partecipato a numerosi concorsi e attività concertistiche in tutta Italia. Nel 2009 prende parte alla tournée in Palestina col progetto Kerlox Dynamic, ”Dubkeh Tour”, partecipando attivamente ai workshop svoltisi all’interno della scuola di musica Al Kamandjati a Ramallah.  Nel 2009 prende parte alla tournée in Palestina col progetto Kerlox Dynamic, ”Dubkeh Tour”.

Suona nel 2010 al Free Flow Festival in Germania organizzato da Christian Burchard. Dal 2012 fa parte dell’organizzazione del Free Flow Festival, che vede la partecipazione di artisti internazionali impegnati nell’ambito della ricerca e della sperimentazione sonora, dando ampio respiro culturale all’intero del territorio pugliese e lucano. Lo stesso anno lo vede impegnato nella tournée con il progetto “Jeloposta”. Nel 2014 partecipa al “Free Frame” e a “Spazio Libero” entrambi tenutisi a Monopoli .

Nel 2015 partecipa al “MIA” – Encontro de Música Improvisada de Atouguia da Baleia” in Portogallo, “Clock stop” a Noci (2015/2017), “Sparks” a Putignano. Nel 2016 ha organizzato e suonato all’interno della rassegna “aspettando il Free Flow Festival”. Suona nella rassegna ‘‘geografie del suono” presso la realtà autogestita dell’Asilo Filangeri di Napoli e alla Scuola Popolare Ivan Illich di Bologna con il progetto Gift .

Ha inciso dischi per diversi progetti con Carlo Mascolo, Nicola Guazzaloca, Marcello Magliocchi, Lori Goldston, Embryo, Gianni Lenoci, Luiz Rocha, Nicolas Chientaroli, Ada Rave, George Hadow, Dirar Kalash, Patrizia Oliva ed è presente nell’ultimo lavoro del secondo album della Kerlox Dynamic Project  E’ docente di fisarmonica e pianoforte presso l’associazione culturale Muzic Plus.