Lamiera HN® | Workshop con Dario Buccino

Lamiera HN® | Workshop con Dario Buccino

Workshop non solo per musicisti

90,00 

Descrizione

Non esiste – in nessuna epoca o cultura – nessuno strumento musicale che si suoni realmente con tutto il corpo. Si usano sempre le estremità o la bocca. In alcuni casi il coinvolgimento del corpo è più esteso, come nella batteria jazz/rock, ma riguarda comunque la somma delle estremità (mani e piedi) ed esclude il tronco oppure, come nella fisarmonica o nella cornamusa, in cui è comunque limitato alla porzione superiore del corpo.
È un peccato, perché il corpo è portatore di energie musicali profonde che rimangono così parzialmente inutilizzate. Ovviamente il resto del corpo è sempre coinvolto affinché lo strumento venga suonato in maniera realmente musicale: se, per esempio, suoniamo il pianoforte solo con le dita o cantiamo solo con la gola, il risultato è povero, occorre lo slancio dell’intera fisicità.

La Lamiera HN® nasce per sfruttare fino in fondo questo slancio. Lo strumento è costituito da un foglio d’acciaio nudo e crudo che viene abbracciato, contorto, scosso, dondolato, flesso con l’intero corpo. Anzi, con la sua interezza: non sono tanto le singole parti del corpo a mettere in vibrazione l’acciaio ma gli abbandoni, gli impulsi, i fremiti che ci attraversano dai piedi alla testa, con tutta la portata psicologica di una tale unità corporale ed emotiva, articolata dalla specifica tecnica esecutiva HN.

La Lamiera HN è l’evoluzione della lastra del tuono, il rudimentale strumento per gli effetti sonori utilizzato in teatro fin dal settecento (erede delle macchine del tuono dell’antico teatro greco) e suonato tutt’ora dai percussionisti contemporanei. Tale strumento però, data la limitatezza delle sue prestazioni acustiche e delle sue possibilità d’interazione col corpo umano, può svolgere solo una funzione coloristica. La Lamiera HN può ricoprire invece un ruolo solistico, permettendo il controllo di un linguaggio sonoro complesso, un “tuono organizzato”, per parafrasare la definizione di “suono organizzato” coniata da Edgard Varése per definire la musica che non obbedisce alle regole tradizionali di tonalità, armonia e contrappunto.

La forza tellurica del tuono rimane così intatta e si riflette in quella del corpo umano: una manifestazione di energia tanto primordiale quanto raffinata, che permette l’espressione delle forze psichiche profonde, sepolte nelle segrete della carne e pronte a vibrare nell’aria. Si può entrare così nel mistero della propria musicalità con vantaggi che investono sia il non-musicista, che può così scoprire l’universo sonoro nascosto in lui, sia il musicista, che può così lavorare in maniera particolarmente diretta alla sorgente della propria forza e consapevolezza musicale.
HN è l’acronimo della locuzione latina hic et nunc – qui e ora.

____________________________________________________________________________________________________________

Dario Buccino, compositore, performer, teorico musicale, nei primi anni Novanta ha sviluppato il Sistema HN®, un sistema di tecniche di composizione, notazione, esecuzione e improvvisazione, basato sulla parametrizzazione dei processi performativi.

Nel 1994 è stato docente agli Internationale Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt, dove ha presentato il Sistema HN, definito da Heinz-Klaus Metzger come “l’invenzione artistica più sorprendente degli ultimi 15 anni”.

Le sue opere uniscono composizione, performance, scultura sonora e sono state presentate in festival internazionali presso e istituzioni quali il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Stabile di Torino, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Festival Fabbrica Europa di Firenze, il Beijing Comedy Theatre di Pechino, l’Oriental Arts Center di Shanghai.

Ha tenuto seminari e laboratori sul Sistema HN presso il Conservatorio di Milano, il Conservatorio di Trapani, L’Università di Palermo, L’Università IULM di Milano, l’Università SUPSI di Lugano, il Politecnico di Milano.

Ha fondato e dirige l’Ensemble HN, specializzato nella realizzazione dei lavori scritti con il Sistema HN.

Ha creato le Percussioni HN®, una famiglia di strumenti musicali che coinvolgono l’intero corpo del performer nella creazione sonora, che hanno attirato l’interesse di percussionisti come Guido Facchin, Evelyn Glennie, Christian Hamouy (Les Percussions de Strasbourg).
Il suo lavoro è stato oggetto di pubblicazioni musicologiche, tesi di laurea e film documentari.

 

Ph. Copertina | Saverio Turano
Ph. Galleria 1-2-3-4-8 | Saverio Turano
Ph. Galleria 6 | Davide Carrozza
Ph. Galleria 5 | Marica Innocente
Ph. Galleria 7 | Roberto Masotti

 

 

Programma

TIME TABLE

– Accoglienza ore 10:30
– Inizio Workshop ore 11
– Pausa pranzo ore 13
– Ripresa pomeridiana ore 14
– Fine Workshop ore 17:30

Tessera associazione, dispense e break compresi nella quota d’iscrizione.
Workshop aperto a musicisti e non musicisti.

Partecipanti min. 3 | max. 10

 

Galleria