Fase Hobart

Fase Hobart

Descrizione

Fase Hobart, progetto nato nel 2008, deve il suo nome al romanzo “In senso inverso” di Philip Dick.  Il concerto in programma comprende brani inediti e originali, riconducibili al genere etno-jazz. Linguaggio musicale libero che passa agilmente dalle sonorità balcaniche e medioorientali al free-jazz.

Fase Hobart si è esibito all’apertura del concerto di Egle Sommacal , al Teatro della Contraddizione di Milano, al Bia Jazz come supporter a Tino Tracanna e Ferdinado Faraò. Dal Castello Sforzesco di Milano, alla conferenza internazionale ICOM, dal Museo delle culture Mudec alla Triennale di Milano e all’Università Popolare.
Fase Hobart collabora spesso con compagnie teatrali e compone musica per documentari, spot e film come la  colonna sonora per “The Blind Side” di Davide Manzi, il commento musicale per lo spot di Studio Azzuro, in collaborazione con Nastro Azzurro per la promozione di Milano Film Festival 2016, il documentario “Mapping Mathare” di Filippo Romano e Alberto Danelli.

Il gruppo ha pubblicato quattro cd: Fase Hobart -2010- Simmetriadi -2013- Agilanti -2015- e Pangea -2018. L’ultimo lavoro, vede la collaborazione con Gianluigi Carlone di Banda Osiris al sax soprano, Arup Kanti das tabla, Francesco Chiapperini al clarinetto basso e sax, Andrea Varolo alla batteria, Yasmine Zekri voce e Daniele Cortese al basso.

___________________________________________________________________________________________________________________________

Marco Pisi si è diplomato come liutaio restauratore presso la Civica Scuola di Liuteria di Milano ed è il fondatore di Fase Hobart. Suona diversi strumenti a plettro come bouzouki, oud, saz e chitarra.

Virginia Sutera, violinista, ha compiuto gli studi al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con  Manuel Meo. Ha mostrato da sempre vivo interesse per differenti generi musicali e si muove agilmente dalla musica classica a quella cantautoriale, dal jazz al gipsy jazz e all’improvvisazione estemporanea. Ha collaborato con Battiato, Dulbecco, Meloni, Zitello, Cerino, Cerri.
Molteplici sono le sue partecipazioni in formazioni musicali estese come Orchestra dei Popoli, Orchestra degli Studenti e Orchestra Sinfonica del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.
Si è esibita inoltre, al Teatro Elfo-Puccini, al Teatro Frigia, alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano e all’Accademia Chigiana di Siena.

Lorenzo D’Erasmo, ha studiato Strumenti a Percussione con Andrea Pestalozza al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Fin dalla giovane età si è interessato alla musica contemporanea e ha collaborato con numerosi ensemble come mdi ensemble, Sentieri selvaggi e Divertimento Ensemble. Ha partecipato a festival e stagioni musicali in Italia e all’estero quali MITO, Biennale di Venezia, Milano Musica Festival, Sound of  Wander, Mantova Chamber Music Festival, Stagione Sentieri Selvaggi, Rondò Divertimento Ensemble, Orlèans Concours International de Piano, Fondazione Spinola Banna e molti altri.

È molto interessato al rapporto fra musica elettronica, arte visiva e installazioni.
Gallerie, spazi espositivi e luoghi non convenzionali, suscitano da sempre il suo interesse.
Si è esibito in Pirelli Hangar Bicocca, Fondazione Prada a Milano e molti altri.
Si dedica allo studio approfondito degli strumenti a percussione delle tradizioni musicali extra-europee, con particolare attenzione alla famiglia dei tamburi a cornice -framedrums-.
Studia con Andrea Piccioni e Murat Coskun.

Luca Pissavini, contrabbassista, compositore e bassista elettrico, ha iniziato la sua carriera
suonando il basso elettrico in formazioni rock e progressive per intraprendere, in seguito, lo studio
del contrabbasso classico e jazz; inizialmente da autodidatta e, dal 2012, con  Barre Phillips per approfondire lo studio dell’ improvvisazione e della musica di ricerca.

Suona in tutta Europa con formazioni musicali di improvvisazione radicale e ricerca come Rara Avis, XOL, Ken Vandermark e Peter Brotzman.
Luca Pissavini conduce seminari e lezioni di contrabbasso, basso elettrico, improvvisazione e musica d’insieme a Milano e Novara. Ha pubblicato trenta cd in solo, duo, trio e formazioni allargate, nelle quali appare, quasi sempre, anche come compositore.
Opera nel campo della formazione e della ricerca sul contrabbasso e il basso elettrico.

 

Galleria