Emiliano Gentili | Recital

Emiliano Gentili | Recital

Elegy, programma che propone musica inglese per chitarra del XX Secolo e, in particolare quella di Lennox Berkeley che, in questo ambito, riveste un ruolo centrale.

10,00 

Descrizione

Elegy | English Music for Solo Guitar from 20th Century |

Il programma proposto, rappresenta un viaggio esplorativo nella musica inglese per chitarra del XX secolo e, in particolare, in quella di Lennox Berkeley che, nell’ambito di questo filone della letteratura musicale, riveste un ruolo di assoluta centralità.
Poco eseguito e quindi poco conosciuto, questo repertorio si caratterizza per una notevole varietà stilistica e formale, in aggiunta a un uso vasto ed efficace delle possibilità espressive e timbriche dello strumento, tanto da lasciare l’ascoltatore con l’impressione di aver potuto esplorare lo strumento stesso oltre alla musica.

Nella prima parte del recital vengono proposti tre piccoli gioielli musicali.  Elegia di Alan Rawsthorne, brano dal tono grave e intimo, lasciato incompiuto dal compositore a causa della sua prematura scomparsa, ma completato dal famoso chitarrista inglese Julian Bream; la prima delle quattro partite di Stephen Dodgson e Farewell to Stromness di Peter Maxwell Davies, brano pianistico ma storicamente molto suonato dai chitarristi e ideale per lasciare chi ascolta in uno stato d’attesa per i brani che seguiranno.

La seconda parte del concerto è dedicata a Berkeley, di cui viene presentata l’integrale per chitarra.
Con l’opera del compositore vengono toccati momenti di pregio per la scrittura compositiva, la commistione di influenze e stili differenti, l’eseguibilità e l’efficacia tecnico-strumentale.
Inoltre i tre brani – Quattro pezzi per chitarra, Sonatina, Tema e Variazioni – , rappresentano rispettivamente un’opera giovanile, una della maturità e una del compositore ormai anziano e danno così a chi ascolta, la possibilità di conoscerlo anche nel suo percorso compositivo.

Programma

Alan Rawsthorne -Haslingden 1905 – Cambridge 1971-
Elegy

Stephen Dodgson  -Londra 1924 – Londra 2013-
Partita n. 1 for guitar
Allegretto con moto
Molto vivace
Adagio
Allegro

Peter Maxwell Davies -Manchester 1934 – Sanday 2016-
Farewell to Stromness

Lennox Berkeley -Oxford 1903 – Londra 1989-
Quatre pièces pour la guitare

Moderato ma con brio
Andante con moto
Lento -Mouvement de Sarabande-
Allegro, energico

Theme and Variations

Sonatina for guitar

Allegretto
Lento. Tempo rubato.
Rondò -Allegro non troppo-

Emiliano Gentili diplomato in chitarra classica con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Ferrara con Stefano Cardi, svolge regolare attività concertistica. Ha partecipato a masterclass e corsi tenuti da chitarristi o liutisti come Lorenzo Micheli, Matteo Mela, Frank Bungarten, Paul Galbraith, Michael R. Hampel, Rolf Lislevand ed Evangelina Mascardi. Vincitore di numerosi Premi Nazionali e Internazionali, si è esibito in vari festival e rassegne in Italia, Spagna e Svizzera.
Nel 2019 avverrà il suo debutto discografico, con Map Classics.

All’attività come solista unisce quella cameristica e orchestrale. E’ stato scritturato da diverse orchestre sinfoniche come professore aggiunto, quali Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra Roma Sinfonietta, nella quale è stato diretto da Teresa Russell (2014), Nicola Piovani (2015), Carlo Crivelli (2016) e Luciano Bellini (2016).
Dal 2004 fa parte dell’Orchestra Mandolinistica Romana, con la quale si è esibito più volte da solista.
Ha seguito corsi di composizione e pianoforte al Conservatorio di Roma ‘Santa Cecilia’.
Negli anni ha avviato collaborazioni col mondo del teatro e della musica popolare romanesca.