Treffpunkt – Elena Talarico

Treffpunkt – Elena Talarico

Piano Recital

10,00 

Descrizione

“Il colore è il tasto. L’occhio è
il martelletto. L’anima è un
pianoforte con molte corde”.

W. Kandinsky Dello spirituale nell’arte

“Treffpunkt è convergenza di linguaggi e significati che trovano una libera possibilità di confronto.
L’idea di questo concerto nasce proprio da ciò che Salotto in Prova  rappresenta: l’occasione di fare musica liberamente e senza pressioni. Proporre, accostare, pensare, eseguire e comunicare nella più assoluta indipendenza creativa. Un dialogo silenzioso, eppure presente, tra compositori tanto differenti e lontani, non solo nel tempo, ma anche e soprattutto nel linguaggio e nello stile. Un dialogo ritmato da costanti riferimenti e hommages che guidano l’ascoltatore da un frammento all’altro”. Elena Talarico

______________________________________________________________________________________________________________

Elena Talarico -1993-  ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di 12 anni con Violetta Rizzo e, successivamente, con il M° Victoria Terekiev presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. Conseguita la maturità col massimo dei voti, si è laureata in pianoforte nel 2016 con la votazione di 110 e lode con una tesi sullo sviluppo del preludio per tastiera da Bach al Novecento.

Nel 2018 ha portato a termine il biennio specialistico in pianoforte solistico a indirizzo interpretativo presso il Conservatorio G. Verdi di Como a guida del M° Pier Francesco Forlenza con 110 lode e menzione d’onore con una tesi su Claude Debussy.
Ha frequentato il corso di musica da camera crossover con il M° Francesco Zago presso il dipartimento
IRMus di Milano ed è laureanda al corso di laurea magistrale in Scienze della musica e dello
spettacolo all’ Università degli Studi di Milano. Studia orchestrazione con M° Possio.
È stata più volte premiata e ha vinto numerose borse di studio. In particolare, nel 2018, è risultata vincitrice del prestigioso premio “Exploit your talent”- Università degli Studi di Milano-, riservato ai migliori studenti meritevoli dell’ateneo con particolari doti artistiche. Ha vinto inoltre numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali, di pianoforte e musica da camera in diverse formazioni.

Si è perfezionata con i Maestri Badura-Skoda, Demus, Longato, Przemyk-Bryła, Zago. Nel 2017, dopo una preselezione, è stata ammessa come allieva attiva, unica italiana, al corso di perfezionamento del M° Paul Badura-Skoda presso l’Hochschule für Musik und Theater Rostock in Germania.

Nel 2016 ha fondato KUBIN, insieme al chitarrista elettrico Francesco Zago, progetto nato dall’idea di
eseguire musiche originali, arrangiamenti e trascrizioni dalla classica al rock contaminato.
Il duo è dedicatario di brani originali di compositori come G. Colombo Taccani, Alessio Manega e l’americano W. Whitley e ha già all’attivo numerosi concerti per importanti rassegne.
A settembre 2019 è uscito  il CD d’esordio per l’etichetta Da Vinci Classics. Nel 2018 ha dato vita al quartetto Eurythmia con il violoncellista Emanuele Rigamonti, il clarinettista Giona Pasquetto e la violinista Sofia Manvati, con l’obiettivo di esplorare il repertorio moderno e contemporaneo più avanzato e meno frequentato.

Ha suonato inoltre con l’ensemble Ars Electrica insieme a Laura Catrani, Stefano Grasso, Elisa La Marca, Arturo Garra e Francesco Zago presso Milano Santa Giulia, in un concerto dedicato alla città di Milano e Leonardo da Vinci, organizzato in collaborazione con l’artista Davide Pizzigoni.
In questi anni ha inciso per numerosi compositori con le etichette Ravello Records (USA), Da Vinci
Classics (Osaka), Preludio e Halidon Music. Nel 2018, in particolare, ha inciso live e pubblicato
con l’etichetta Da Vinci il “Quatuor pour la fin du temps” di O. Messiaen con l’Eurythmia Quartet.

Suona frequentemente in Italia e all’estero per prestigiose rassegne e manifestazioni. Nel 2016 ha debuttato con l’Orchestra Carisch diretta da Renato Rivolta con il concerto di Mozart KV466, in seguito a una selezione di solisti tramite audizione. Sempre nel 2016, grazie alla borsa di studio Anna Colonna di Stigliano, assegnata nel 2015, ha debuttato a Bruxelles con due concerti per la rassegna Allegro Assai. Per la stessa rassegna è stata invitata a suonare all’Istituto dei residenti di lingua tedesca nella stessa città. Nel maggio 2019, ha eseguito il Concerto per pianoforte a 4 mani e orchestra di Kozeluch con il pianista Gianluca Blasio e l’orchestra dell’Ensemble Accademico Unimi, diretta dal M° Stefano Ligoratti.
Ha inoltre suonato per diverse iniziative artistiche all’interno di mostre, musei e presentazioni come  la mostra “999 domande”  alla Triennale di Milano e l’inaugurazione della mostra dedicata ad
Osvaldo Borsani.

Programma

Musiche di Debussy, Kurtág, Messiaen, Takemitsu, Ligeti, Bartók, Crumb, Colombo Taccani, Manega, Zago.