Duo Raponi | Dinapoli

Duo Raponi | Dinapoli

Carlotta Raponi Flauto|Pierpaolo Dinapoli Chitarra

Descrizione

Dopo il debutto con il concerto di apertura della stagione “Omaggio ad Azio Corghi” a cura dell’Associazione NoMus, il duo si pone come obiettivo la valorizzazione del repertorio originale per flauto e chitarra, soprattutto mediante la collaborazione attiva con i compositori della scena nazionale ed internazionale, con un particolare occhio di riguardo alle “voci” della scuola italiana contemporanea. La ricerca condotta dagli esecutori mira all’esplorazione delle possibilità timbriche e gestuali dei singoli strumenti e delle loro interazioni, fissando come principi imprescindibili l’incondizionato rispetto per il testo e la profonda compenetrazione della partitura.

“Interpreti bravissimi e profondi della partitura” “[…] tutta la mia ammirazione per l’interpretazione. Mi sono sentito compreso e felice” – Azio Corghi –

“Una lettura tra le migliori che il mio brano abbia avuto. I due esecutori hanno abbinato un’estrema saldezza tecnica ed una precisione encomiabile nello studio del pezzo […] ad una partecipazione espressiva e comunicativa davvero affascinante” – Giorgio Colombo Taccani –

“Sono rimasta colpita dalla magistrale esecuzione […] le notevoli abilità tecniche di questo duo, unite a una minuziosa ricerca della precisione e a un trasporto emotivo non comune, hanno dato vita ad un’esecuzione sorprendentemente comunicativa che rendeva a pieno il pensiero compositivo alla base dell’intero lavoro” – Annachiara Gedda –

__________________________________________________________________________________________________________________

Carlotta Raponi flauto e ottavino,  ha conseguito recentemente, con il massimo dei voti e la lode,
il Master di II livello in Ottavino presso il Conservatorio di Musica Verdi di Milano, sotto la guida del M° Nicola Mazzanti (Ottavino Solista dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino/Teatro dell’Opera di Firenze). Si esibisce regolarmente in orchestra nel ruolo di Secondo/Terzo Flauto e Ottavino e svolge una intensa attività concertistica come camerista in diverse formazioni, per lo più specializzate nella promozione e nell’esecuzione di musica classica contemporanea.

Durante i recenti studi presso il Conservatorio di Milano, ha approfondito lo studio del repertorio contemporaneo sotto la guida del M° Mauro Bonifacio, compositore, docente di Lettura della Partitura e responsabile del Laboratorio di Musica Contemporanea di ormai lunga tradizione.
Grazie al supporto del M° Bonifacio ha avuto l’opportunità, nell’ultimo anno, di conoscere e lavorare con alcuni dei compositori più influenti del panorama italiano, in particolare Azio Corghi e gli allievi della sua Scuola quali Giorgio Colombo Taccani, Federico Gardella, Daniela Terranova e altri.

Attratta da sempre dal repertorio Novecentesco e contemporaneo ha intrattenuto, sin da giovanissima, un rapporto costante con i giovani compositori; ancora studente, si è esibita come solista nelle conferenze-concerto del compositore maltese Ruben Zhara. Dopo il Diploma nel 2009, ha continuato a collaborare con il Conservatorio  Respighi di Latina, prendendo parte come ospite alle attività concertistiche dei Laboratori di Composizione e dei Festival di Musica Contemporanea qui organizzati e patrocinati.

Ha lavorato come flautista nel COREnsemble -Conservatorio Ottorino Respighi Ensemble-  gruppo specializzato nello studio, l’esecuzione e la promozione del repertorio contemporaneo, con il quale si è esibita nella stagione concertistica 2015 dell’Associazione Nuova Consonanza.

Ha collaborato con alcuni importanti compositori italiani quali Carlo Boccadoro, Fabrizio De Rossi Re, Rossella Spinosa, Patrizio Esposito, Lucia Ronchetti e ha eseguito i lavori degli allievi del corso di perfezionamento che Salvatore Sciarrino ha tenuto per due anni presso il Conservatorio di Latina.
Ha registrato come solista per RADIO VATICANA (2009) e ha preso parte in ensemble ad un progetto discografico del Conservatorio di Milano (2017) sulla musica vocale da camera di Luigi Dallapiccola, a cura del M° Marco Pace.

Pietro Paolo Dinapoli chitarra. Nato a Venosa in Basilicata nel 1989, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del Maestro Marco Salcito e si è perfezionato con  Tilman Hoppstock presso la Akademie fur Tonkunst a Darmstadt DE, terminando i suoi studi con giudizio “sehr gut” . Ha partecipato a masterclass con i Maestri Pablo Marquez, Timo Korhonen, Oscar Ghiglia e Carlo Marchione. Attualmente frequenta il biennio di specializzazione in musica da camera al Conservatorio di Milano e approfondisce lo studio della musica contemporanea con il compositore Mauro Bonifacio.

Il suo percorso artistico è incentrato sulla musica del 900‘ e, in particolare, sul repertorio contemporaneo. Collabora attivamente con diversi compositori quali, tra gli altri ,Azio Corghi, Stefano Taglietti, Giorgio Colombo Taccani, Stefano Alessandretti. eseguendo spesso prime assolute. Numerosi sono inoltre i brani a lui dedicati.

Molto attivo in ambito cameristico, vanta numerose collaborazioni con varie formazioni. Interessato ad esplorare varie forme di performance artistica, ha spesso collaborato con attori, visual artist e alla realizzazione di spettacoli interattivi. Ha partecipato a diversi concorsi nazionali e internazionali classificandosi sempre nei primi posti e vincendo in particolare i concorsi Euterpe, Eratai e Capitanata a San Giovanni Rotondo e l’ottavo concorso europeo Città di Matera, oltre a brillanti risultati nei concorsi internazionali di Barletta e Napoli.

Si è esibito in Italia e all’estero per conto di varie associazioni musicali, quali MiTo e NoMus di Milano, Teatro Rossetti di Vasto, Syntonia di Roma, Dirk Schoenenberg di Gross Rohrheim (DE).
E’ stato invitato  al Museo Pietro Canonica in Roma, in occasione della festa europea della musica e si è esibito in occasione dei Tage fuer Neue Musik a Darmstadt.
E’ direttore artistico del festival “Città di Venosa, sulle tracce di Gesualdo”

Programma

Azio Corghi |Chiardiluna

Annachiara Gedda |Hush!

 José Maria Sánchez  Verdú | Bagatellen

Alessandro Solbiati |Chanson D’aube

Pietro Dossena | Red – Prima esecuzione assoluta –

Giorgio Colombo Taccani | Antilia

 

Galleria