Duo Marangon | Olzer

Duo Marangon | Olzer

L’assidua collaborazione musicale, iniziata circa dieci anni fa, così come la condivisione della quotidianità, hanno permesso a questo duo di stabilire un’intesa musicale molto profonda. Da qui l’idea di realizzare uno spettacolo “al buio”, dove nessuno dei due musicisti sa in anticipo cosa accadrà, se non quali brani andranno ad eseguire.

Descrizione

L’assidua collaborazione musicale, iniziata circa dieci anni fa, così come la condivisione della quotidianità, hanno permesso a questo duo di stabilire un’intesa musicale molto profonda. Proprio per questo, a differenza di ciò che spesso succede quando si hanno intenti programmatici ben definiti, accade molto quando si dà spazio alla spontaneità ed al rischio. Da qui l’idea di realizzare uno spettacolo “al buio”, dove nessuno dei due musicisti sa in anticipo cosa accadrà, se non quali brani andranno ad eseguire.

Elisa Marangon Incuriosita da sempre dalla voce, dopo alcuni anni passati ad approfondire lo studio della tecnica vocale, scopre la passione per il jazz, che le fa incontrare Diana Torto, con la quale studia al Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna e dove si laurea con il massimo dei voti e la lode. Integra i suoi studi prendendo lezioni di pianoforte jazz, armonia ed improvvisazione con Roberto Olzer, Ramberto Ciammarughi e partecipando a numerosi Seminari e Masterclass, in Italia e all’estero. Ha approfondito la propriocezione attraverso l’analisi bioenergetica e seguito alcune lezioni di Tecnica Alexander.  Affianca la sua attività concertistica come freelance e all’interno di formazioni costituite a quella di docente di canto moderno e jazz. Al suo attivo numerosi incisioni e collaborazioni con musicisti italiani e stranieri di rilievo.

Roberto Olzer  Diplomato in Organo e Composizione Organistica al Conservatorio ‘G. Verdi’ di Milano , si dedica ben presto all’apprendimento e allo sviluppo delle tecniche improvvisative nel repertorio jazzistico grazie alla frequentazione di Ramberto Ciammarughi. Laureato a pieni voti in Filosofia presso l’Università Cattolica di Milano, affianca all’attività didattica a quella compositiva e di arrangiatore per svariate formazioni tra le quali l’Orchestra Sinfonica del Teatro Coccia di Novara e il Decimino di Ottoni del Teatro la Scala di Milano. Numerose anche le frequentazioni in ambito pop.  Copiosa infine l’attività concertistica in ambito classico e jazzistico, in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Inghilterra e Giappone, tanto come pianista che come organista, in veste solistica e di accompagnatore all’interno di diversi ensemble. Ha al suo attivo una trentina di album editi da etichette nazionali e internazionali.

 

 

Galleria