Giulio Ardemagni Tenore Pietro Lio Pianoforte

Giulio Ardemagni Tenore Pietro Lio Pianoforte

“Camminando verso Verdi” recital del giovane tenore Giulio Ardemagni, accompagnato al pianoforte da Pietro Lio con presentazione di Federico Franchin.

Descrizione

Camminando verso Verdi

Giulio Ardemagni Tenore – Pietro Lio Pianoforte
Presenta Federico Franchin

Giulio Ardemagni
Si è avvicinato alla musica sin da piccolo, attraverso l’ascolto e lo studio del violino.
A 15 rimane affascinato dall’interpretazione del tenore spagnolo Alfredo Kraus nel Don Giovanni di Mozart; questo ascolto modifica il suo percorso musicale, portandolo a prefiggersi la meta del canto lirico, senza però abbandonare il violino e gli studi classici.
Nel 2016 inizia regolarmente lo studio del canto sotto la guida del M° Luciano Andreoli, conoscitore della tecnica dei grandi cantanti, tra cui lo stesso Kraus.
Giovanissimo, dalla voce tenorile inconfondibile, possiede un’estesa tessitura con un particolare colore e timbro.

Nel 2018 inizia a far conoscere la sua voce nei circoli lirici lombardi, debutta al teatro San
Lorenzo nel concerto finale della Masterclass “Il tesoro italiano del Bel Canto” e partecipa al concerto galà lirico “Luminose briciole di canto” tenutosi a Mandello del Lario.
Parallelamente alla formazione vocale approfondisce lo studio del clavicembalo presso la Civica Scuola di musica Claudio Abbado, e frequenta il corso di laurea magistrale in Filologia moderna presso l’Università degli Studi di Milano.

Pietro Lio
Inizia a studiare chitarra classica a 10 anni per poi dedicarsi allo studio del Pianoforte dai 14, sotto la guida del Maestro Paolo Ceccarini presso la Scuola Civica di San Donato milanese G.B Sammartini. Successivamente ha approfondito gli studi presso il medesimo istituto con il Maestro Pietro de Luigi e ha frequentato vari corsi di perfezionamento con i Maestri Matteo Fossi (Chianciano Music Festival), Vincenzo Balzani (Piano Campus Lovere), Gloria Campaner (Master4Strings a Pistoia) e Roberto Plano (Sovico in Musica). In occasione degli stessi ha suonato presso prestigiose località come Villa
Simoneschi a Chianciano Terme, L’Accademia Tadini di Lovere e la scuola di Musica T. Mabellini di Pistoia.

Con Vincenzo Balzani ha partecipato a un viaggio culturale a Varsavia dove si è esibito presso l’Università della Musica F. Chopin. Nel 2018 si aggiudica il secondo premio al concorso Valsesia Musica Juniores . Ha inoltre collaborato con il compositore e organista Ennio Cominetti per il ciclo di conferenze “La Gioia della Musica”. Attualmente è allievo stabile di Vincenzo Balzani presso l’Associazione Pianofriends e di Paolo Ceccarini presso la Scuola Civica G.B Sammartini.

Suona in diversi duo: con Anastasia D’Amico Violoncello-Pianoforte; con Lorenzo Lombardo
Viola-Pianoforte e con Maria Tenca Soprano-Pianoforte. Il duo “Tenca-Lio” si è aggiudicato il
secondo premio al concorso “Elsa Respighi” di Verona ed ha avuto l’occasione di esibirsi in
vari contesti italiani tra cui il castello di Padernello e la Società Letteraria di Verona dove è stata anche eseguita una composizione del pianista. Il Duo D’Amico-Lio ha suonato a Pistoia (scuola  Mabellini) e Genova (Auditorium G. Verdi dell’istituto D. Chiossone).
Studia composizione e improvvisazione ed è organista della corale polifonica “Canticorum
Jubilo”. Sta terminando la laurea triennale in Filosofia presso l’Università Statale di Milano.

 

 

Programma

Antonio Caldara Selve amiche

Benedetto Marcello Il mio bel foco… Quella fiamma

Friedrich von Flotow M’apparì, dall’opera Marta

Frédéric Chopin Notturno n° 1 op. 48

Gioachino Rossini Deh tu m’assisti, Amore!, dall’opera Il signor Bruschino

Francesco Paolo Tosti Malia

Giuseppe Verdi Non t’accostare all’urna
Giuseppe Verdi In solitaria stanza

Galleria